VIBE RONCHESE
Associazione Sportiva Dilettantistica Calcio

Gli auguri di Mister De Vecchi

"Non poniamoci limiti, la VIBE vive di emozioni"

Simone-De-Vecchi

Fine anno è sempre un termine per fare dei bilanci su com’è stato il percorso.

Abbiamo chiesto al nostro mister Simone De Vecchi di farci il suo personale borsino di questo primo mese abbondante alla ViBe Ronchese.

 

Mister, approfittando della fine del 2018 possiamo trarre un primo sunto di come è andata

“Si, il bilancio da quando siamo arrivati io e il mio staff lo definirei positivo.

Abbiamo invertito un trend negativo e siamo stati bravi a cogliere alcune vittorie importanti che ci hanno ricollocato in una posizione che, diciamo così, ci compete già di più”

 

Cosa l’è piaciuto di più dei suoi ragazzi?

“Il sacrificarsi l’uno per l’altro, che è una dote non scontata soprattutto in una squadra molto giovane come la nostra. Sanno quello che vogliono e adesso stanno anche capendo come andarselo a prendere.”

 

Avere così tanti giovani è uno stimolo per te?

“Si, come in tutte lo cose ci sono i pro e i contro, magari avremo meno esperienza però questo ci porta a sviluppare una mole di lavoro maggiore. Questa è una squadra che corre, che ha tanta voglia di lavorare e che quindi riesce anche a colmare alcune lacune. Il nostro non è sicuramente un gap tecnico perché i ragazzi hanno dei valori molto importanti, diciamo che vedo molti punti a favore nell’avere un gruppo così giovane.”

 

Guardando in avanti invece come lo vede il 2019?

“Sicuramente voglio fare a tutti i migliori auguri per una buona fine ed un buon inizio di anno!

Per quanto riguarda il lato sportivo, quello che mi ha chiesto la società è il raggiungere la salvezza al più presto possibile e deve essere il nostro obiettivo primario. Dobbiamo avere tanta fame e partita dopo partita, dovremo cercare di ottenere il massimo possibile da ogni sfida. Questo non vuol dire fare voli pindarici né doversi fasciare la testa prima: dobbiamo si rispettare i nostri avversari, ma anche essere consapevoli di quello che possiamo dare.”

 

Quindi non ci poniamo limiti in questo 2019, giusto mister?

“Esatto, non avrebbe senso farlo. Siamo venuti fuori da una situazione difficile e dobbiamo usare questo entusiasmo, metterlo in campo, per ottenere altre vittorie e per poterci divertire senza pensare ad un traguardo prestabilito. Dobbiamo vivere di emozioni”.

VIBE Ronchese